Ti trovi in:

Attività Edilizia » Interventi edilizi » Segnalazione certificata di inizio attività

Segnalazione certificata di inizio attività

di Mercoledì, 25 Giugno 2014
Immagine decorativa

La S.C.I.A. (Segnalazione certificata di inizio attività) è una procedura semplificata che consente al cittadino di effettuare quegli interventi edilizi che non sono soggetti alla concessione edilizia nè sono considerate attività libere ai sensi dell'art. 97 della L.P. 1/2008.

In particolare, sono soggetti a S.C.I.A. gli interventi che non rientrano fra quelli previsti dagli artt. 97 e 100 della L.P. 1/2008.  Sono comunque soggetti a S.C.I.A.  i seguenti interventi:

  • volumi tecnici;
  • sopraelevazioni, ampliamenti che non comportano l'aumento delle unità immobiliari e pertinenze prive di autonoma funzionalità concernenti edifici esistenti;
  • interventi previsti dai piani attuativi, purché contengano precise disposizioni planivolumetriche, tipologiche e formali;
  • lavori di cui all'articolo 103, comma 5, della L.P. 1/2008 per rendere l'opera abitabile o agibile;
  • parcheggi, da realizzare nel sottosuolo e nei locali a piano terreno degli edifici, da destinare a pertinenza di singole unità immobiliari;
  • opere di eliminazione delle barriere architettoniche in edifici esistenti.

Inoltre sono soggetti alla presentazione della S.C.I.A.  anche:

  • impianti fotovoltaici finalizzati prevalentemente alla produzione di energia o comunque a soggetti a terzi da installare su coperture dei fabbricati (art. 33 del DPGP n. 18-50/Leg. del 13 luglio 2010);
  • gli interventi di bonifica e sistemazione del terreno non connesse con il normale esercizio dell'attività agricola (art. 4 del DPGP n. 8-40/Leg del 8 marzo 2010);
  • le serre e i tunnel permanenti di cui all'art. 5 comma 5, lett. a) e b) del DPGP n. 8-40/Leg del 8 marzo 2010;
  • i muri di sostegno e di contenimento di h < a  3 mt e le recinzioni.

Prima di presentare la S.C.I.A. l'interessato deve acquisire i provvedimenti permissivi previsti dall'art. 101, della L.P. 1/2008 e l'autorizzazione paesaggistica prevista dal titolo III e il parere per la qualità architettonica di cui all'articolo 8, comma 2, lettera c), della L.P. 1/2008 in quanto richiesti.
In alternativa alla presentazione della S.C.I.A. è sempre consentito agli interessati presentare la domanda per il rilascio della concessione edilizia, secondo le relative disposizioni.

I moduli sono reperibili nella sezione "Modulistica".